Isola-Felice-Infanzia-Multilingue

Progetto inglese: non solo madrelingua

 

Quando fino a qualche anno fa il bambino iniziava il suo primo approccio con una lingua straniera alle elementari, adesso è normale che già dall’asilo almeno l’inglese sia parte del programma didattico. Si è appurato che la malleabilità del cervello di un bambino è più che mai importante via via che si scende con l’età; l’apprendimento risulta più facile e più naturale e il risultato è sicuramente più duraturo e consolidato nel tempo. Attenzione però alla qualità dell’insegnamento! Possono fissarsi nella mente del bambino una serie di inesattezze o errori che poi saranno difficili da correggere. Ormai è diventato basilare ricorrere a docenti madrelingua, ma ciò non basta; adesso è significativo che le lezioni siano impartite con metodi idonei e collaudati nel tempo, inoltre che siano affidati a personale esperto nell’insegnamento di quella specifica lingua.

All’Isola Felice l’insegnamento della lingua inglese è affidato a Bob, un professore madrelingua proveniente dalla British School di Pistoia, esperto nella didattica a bambini di ogni nazionalità ed in grado di modulare l’approccio in base all’età specifica della classe. Le sessioni di Bob hanno la caratteristica di adattarsi ai diversi contesti delle classi ed alle specifiche di ogni bambino, sia all’età che al grado di apprendimento.

Inoltre l’apprendimento è garantito da un sistema che prevede la ripartizione di lezioni dedicate, divertenti e apprezzate dai più piccoli, anche durante tutta la settimana grazie alle maestre sempre presenti che, tutte le mattine, svolgono le lezioni programmate da Bob in maniera tale da non perdere mai l’attenzione sulla lingua inglese e consolidare giorno per giorno il lavoro fatto con Bob.

Educare in un ambiente multilingue e multiculturale significa saper rendere la didattica conciliante e strutturata in maniera tale che, nello stesso tempo, riesce a trarre da ogni esperienza il massimo del rendimento.

Aprire la mente all’apprendimento di una o più lingue serve a rendere la mente ancora più elastica e preparata ad imparare molto altro. Il bambino è facilitato in ogni materia e sarà più aperto alla socializzazione grazie all’allenamento fatto per comunicare.

L’isola felice – una visione globale

I bambini di età compresa tra i 24 mesi e i 6 anni sono una risorsa preziosa per la società di domani. Il progetto educativo dell’Isola Felice punta a far crescere dei giovani che domani saranno adulti aperti e consapevoli. Il vantaggio della formazione offerta dall’Isola Felice è quello di aprire le menti dei più piccoli, impedendo la formazione di barriere comunicative date dalla impossibilità di condividere esperienze con gli altri, con persone diverse per lingua e cultura.

I bambini conserveranno questa qualità anche in età adulta, aprendosi ad esperienze gratificanti e stimolanti.

L’apprendimento delle tre lingue è un’occasione unica per poter competere su orizzonti internazionali sia in ambito scolastico che, nel futuro, in quello lavorativo. Conserveranno ricordi indimenticabili di questa esperienza, comprendendo come sia possibile e facile, costruire qualcosa di straordinario, mettendo insieme le diversità, ma soprattutto comprendendo che i confini sono solo una questione burocratica. Fortunatamente, grazie alle tecnologie digitali e lo sviluppo di internet, le difficoltà tecniche e organizzative saranno legate ad una problematica che andrà scomparendo e quello che resterà sarà solo il piacere di poter comunicare in maniera più globale.

L’Isola Felice ci tiene a dare tutti quei mezzi e strumenti necessari perché ogni bambino possa essere stimolato e apprezzi questo piacere. Le lezioni divertenti e coinvolgenti di Bob sono la testimonianza dell’obbiettivo da raggiungere ed il sorriso dei piccoli allievi è la prova che si sta percorrendo la strada giusta.

Se volete saperne di più e conoscere da vicino L’Isola Felice, potete accedere al link:http://www.infanziamultilingue.it/wp/it/.